English version Versione Italiana

   Utenti registrati
 
Email
Password


>Nuovo utente?


>Password Persa?

   Ricerca materiali
 
Non hai trovato la notizia che cercavi? Utilizza il servizio di ricerca
>Cerca

 
Your browser doesn't support java or java is not enabled!
    Cos'è Arabmonitor  
 

Arabmonitor intende essere uno strumento di informazione sul mondo arabo e l’area del Medio Oriente. Dalla fine dell’occupazione coloniale, il popolo arabo non ha subito tante violenze e umiliazioni quante nel corso dell’ultimo decennio. Riteniamo che non solo i diritti degli arabi siano stati calpestati, ma che la legalità internazionale sia stata sostituita dalla legge del più forte.

Se il crollo delle Torri Gemelle ha traumatizzato il ricco Occidente, decine e decine di milioni di persone nel mondo arabo portano le conseguenze della guerra infinita all’Iraq, dell’embargo contro la sua popolazione, delle sanzioni contro il Sudan e la Libia, dell’intervento in Somalia, dell’interminabile occupazione combinata al terrorismo di stato ai danni dei palestinesi, della crociata contro il mondo arabo-islamico lanciata a seguito dell’11 settembre e delle quotidiane intimidazioni diplomatico-militari-economiche a cui le capitali arabe vengono sottoposte.

Pochi anni fa un’importante personalità dell’amministrazione americana, interrogata sulla morte di mezzo milione di bambini iracheni a causa dell’embargo, rispose che si trattava di una scelta sgradevole, ma necessaria e utile al raggiungimento di un certo obiettivo. Noi siamo convinti che nulla possa giustificare delle decisioni criminali. L’informazione è lo specchio della vita: si può stare col più forte o dalla parte della giustizia.

Arabmonitor starà da quest’ultima parte per evitare quello che scrisse Martin Niemoeller al termine della seconda guerra mondiale: "Prima, vennero a prendere i comunisti, e non dissi nulla perché non ero comunista. Poi, portarono via gli ebrei, e rimasi in silenzio perché non ero ebreo. Dopo, arrestarono i sindacalisti, ma tenni la bocca chiusa perché non ero sindacalista. Alla fine, vennero a prendere me, ma non c’era più nessuno che potesse dire qualcosa".

 
 
   Servizi
  > Cos'è Arabmonitor
  > Progetti
  > Iscriviti
  > Contattaci
  > Forum
  > Link


    Iniziative ed eventi
  Incontro a Milano: Un altro punto di vista sulla Siria
 2013-04-07
Sabato, 13 aprile, alle ore 15,30 in Via Spallanzani 6, a Mi...
  La Siria non raccontata: incontro a Roma
 2013-02-02
Domenica, 3 febbraio, dalle ore 17 presso il Cielo Sopra l&#...
  Atlante geopolitico del Mediterraneo 2013
 2013-01-14
L’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” e il Ce.S.I ...
 
Tutti gli ultimi eventi

  > News   > Approfondimenti   > Dossier  > Progetti   > Forum > Disclaimer